Il vero valore del messaggio degli esseri solari

3soli

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 28 GIUGNO 2020:

COME CUSTODI DEL TEMPIO DELLA VITA, LADY OSCAR (FRANCESCA) E MARCO MARSILI MI HANNO ACCOMPAGNATO AD UN INCONTRO DOVE HO CERCATO DI SERVIRE I FRATELLI.
LA PENNA DELLA LADY, GUIDATA DALLA MANO DEI FRATELLI DELLA LUCE, HA VERGATO UNA CRONACA CHE IN REALTÀ È UNA POESIA, UN CANTO CRISTICO DI INSEGNAMENTO PER TUTTI NOI.
LEGGIAMO E MEDITIAMO.
IN FEDE
G.B.

PIANETA TERRA
28 Giugno 2020

LA LUCE DEL MONDO
Di Francesca Panfili
‘’IO NON SONO DI NESSUNA EPOCA E DI NESSUN LUOGO; AL DI FUORI DEL TEMPO E DELLO SPAZIO, IL MIO ESSERE SPIRITUALE VIVE LA SUA ETERNA ESISTENZA E SE MI IMMERGO NEL MIO PENSIERO RIFACENDO IL CORSO DEGLI ANNI, SE PROIETTO IL MIO SPIRITO VERSO UN MODO DI VIVERE LONTANO DA COLUI CHE VOI PERCEPITE, IO DIVENTO COLUI CHE DESIDERO. PARTECIPANDO COSCIENTEMENTE ALL’ESSERE ASSOLUTO, REGOLO LA MIA AZIONE SECONDO IL MEGLIO CHE MI CIRCONDA. IL MIO NOME È QUELLO DELLA MIA FUNZIONE E IO LO SCELGO, COSÌ COME SCELGO LA MIA FUNZIONE, PERCHÉ SONO LIBERO; IL MIO PAESE È QUELLO DOVE FERMO MOMENTANEAMENTE I MIEI PASSI. METTETE LA DATA DI IERI, SE VOLETE O RIUSCENDOVI, QUELLA DI DOMANI O DEGLI ANNI PASSATI, PER L’ORGOGLIO ILLUSORIO DI UNA GRANDEZZA CHE NON SARÀ FORSE MAI LA VOSTRA. IO SONO COLUI CHE È.
LIBERO E MAESTRO DELLA VITA NON PENSAI CHE A IMPIEGARLA PER L’OPERA DI DIO. SAPEVO CHE
EGLI CONFERMAVA I MIEI ATTI E LE MIE PAROLE, COME IO CONFERMAVO IL SUO NOME E IL SUO DOMINIO SULLA TERRA.
IO NON SONO NATO DALLA CARNE, NÉ DALLA VOLONTÀ DELL’UOMO, SONO NATO DALLO SPIRITO…
MA ECCO: SONO NOBILE E VIANDANTE, IO PARLO E LE VOSTRE ANIME ATTENTE NE RICONOSCERANNO LE ANTICHE PAROLE, UNA VOCE CHE È IN VOI E CHE TACEVA DA MOLTO TEMPO
RISPONDE ALLA CHIAMATA DELLA MIA; IO AGISCO E LA PACE RINVIENE NEI VOSTRI CUORI, LA SALUTE NEI VOSTRI CORPI, LA SPERANZA E IL CORAGGIO NELLE VOSTRE ANIME. TUTTI GLI UOMINI SONO MIEI FRATELLI, TUTTI I PAESI MI SONO CARI, IO LI PERCORRO OVUNQUE, AFFINCHÉ LO SPIRITO POSSA DISCENDERE DA UNA STRADA E VENIRE VERSO DI VOI”.

(dal Memoriale di Cagliostro)

Girovaghi, vangando di città in città, battezzando con l’amore e il Verbo i territori solcati, i viandanti delle stelle si posano come farfalle sui fiori che incontrano nel loro cammino e donano la linfa della vita agli spiriti che anelano al risveglio della coscienza. Erudiscono, informano l’umanità di oggi con il sacro seme di Dio affinché sia pronta a divenire l’umanità del futuro e ad ergersi su un livello di consapevolezza proprio della cosmica cooperazione. Dal regno animale dell’istinto primordiale guidato dai sensi e dalle necessità della carne, avviene la trasformazione alchemica verso il regno pienamente umano proprio degli Esseri che hanno riconosciuto nelle umanità redente i valori da applicare e da abbracciare per tutto il corso dell’esistere. Sublimato l’istinto, vinto il senso di appartenenza al luogo, il possesso felino della proprietà, il concetto di io come mero ego, lasciata andare l’animalesca preservazione della vita si fa avanti la comprensione dell’eternità dello spirito che è sospinto dalla ricerca del Vero. Così si realizza l’Uomo Nuovo e si manifesta la reale civiltà del terzo millennio che visionari, mistici, pionieri delle idee cosmiche vanno profetizzando da secoli.

Il seme della nuova civiltà è già tra noi. Informa il nostro agire, riverbera nelle cellule di coloro che aspirano all’evoluzione sopra ogni cosa. Questo seme trova terreno fertile negli uomini divenuti consapevoli della grandezza dell’Uno e si esprime in loro declinando così l’armonia del Creato. Il cuore si trasforma e inizia a battere al ritmo dell’Eterno entrando in sintonia con il cuore del Pianeta. Si realizza così la piena coerenza cardiaca planetaria che si aggancia alla coscienza universale e cosmica.

Arriva il momento di dare un senso pieno alla nostra vita terrena, Fratelli.

Arriva il momento in cui siamo chiamati ad abbracciare totalmente ciò che quest’eternità forte, che sentiamo pulsare in ogni momento in noi, ci chiede di manifestare e realizzare nella danza della realtà. Ci chiede di esprimerci in difesa della vita, della Creazione, dei valori che, forti, ci indirizzano alla scoperta di chi siamo.

Così, una mano silenziosa ci guida e la forza del Verbo può consentirci di divenire coscienti a poco a poco, sempre un po’ di più, del Tutto, permettendoci di realizzare la visione universale della vita.

Dio in noi e noi in Dio e Dio nel Tutto.

Così ogni forma di vita che si avvicina a noi può finalmente godere dell’immensità dello spirito che si esprime in opere, parole ed azioni, con la forza del Verbo universale per renderci strumenti di quel regno a cui aspiriamo, di quell’amicizia eterna con gli spiriti evoluti che hanno deciso di starci accanto, di vederci muovere i primi passi che ci portano alla terrazza dell’infinito luogo in cui si comprendono i segreti del Creato e il pensiero di Dio si avvicina al cuore dell’uomo.

Ci viene richiesto di realizzare pienamente l’unione che c’è tra noi ed ogni ente manifesto, specie colui che soffre e che suscita in noi un moto di aiuto. Ci viene richiesto di comprendere che noi siamo un’unica cosa con la mente dell’Altissimo che si esprime nella realtà. Ci viene richiesto di accettare con umiltà la correzione che ci proviene dall’Alto quando agiamo contro le Leggi della Vita. Ci viene richiesto di ravvederci dall’egoismo e di aggrapparci con tutta la forza che abbiamo alla mano che Dio ci porge dal cielo.

La mano che noi vediamo qui sulla Terra è quella di colui che è tra noi e che ci indica la via della Verità, di chi ci sprona a prendere posizione, di chi ci mostra le immagini della danza del Sole che si palesa agli Iniziati di questo tempo. Afferriamo questo aiuto che dall’alto giunge a noi, e con il cuore ricolmo di gratitudine manifestiamo il valore che è in noi.

Queste parole abbiamo ascoltato. Facciamone tesoro per realizzare nel cuore e nella vita la nostra reale natura che coincide, in realtà, con l’eterno volere di Colui che per amore ci ha creati.

“Il Sole, il Grande Padre, desidera farsi vedere da noi, per questo ha danzato per noi ed ha voluto che lo immortalassimo quella mattina all’alba sull’oceano in Uruguay. Dietro quelle immagini, uno dei messaggi che si palesa all’umanità è che dietro di noi c’è il Sole. Dietro di noi ci sono i Geni Solari e la missione della tribù di Giovanni è la missione del Sole Adonay Cristo. Lui desidera farci sentire la Sua presenza. Quello che abbiamo avuto in Uruguay è stato un grande Segno per tutti noi in tempi apocalittici. Il Sole voleva confermare la Sua protezione nei nostri confronti.

Il Sole vuole dirci che tutti coloro che fanno la Sua volontà e mettono in pratica gli insegnamenti del Sole Cristico servono la Sua opera e sono protetti dalle Gerarchie Celesti che operano con noi. Questo è il messaggio di quei 18 fotogrammi che abbiamo mostrato al mondo. Per questo motivo dobbiamo essere forti. Dobbiamo essere forti interiormente e non farci tentare dall’apatia, dall’indifferenza e dal vittimismo. Dobbiamo essere forti nell’animo perché il corpo e la materia sono fragili ma lo spirito è eterno e forte. Vi dico questo perché conosco la natura umana. Conosco i vostri segreti e conosco anche l’umanità che ci accomuna e le nostre debolezze. A volte rifuggo io stesso ciò che debbo affrontare per assecondare il volere superiore. Cerco giustificazioni per non affrontare le mie debolezze, ma al di sopra di tutto c’è la Verità ed anche quando la Verità fa male va detta comunque, e va vissuta. La Verità va difesa anche da noi stessi!

Non dobbiamo nascondere la Verità o nasconderci da lei, perché lei implacabilmente giungerà a noi e noi dobbiamo accoglierla. La Verità è che il Segno ha dato forza cristica alla mia vita, ed anche quando per paura rifuggo ciò che mi dà inizialmente tormento interiore, alla fine ritorno alla Verità e Gesù mi viene a cercare. Lui, con la sua pazienza e la sua misericordia mi perdona perché conosce profondamente la mia disponibilità. Questi Segni che io porto sul mio corpo da molti anni, non sono solo la mia forza ma anche la mia prova. A volte prima delle sanguinazioni, quando il Signore mi chiama come accade da 30 anni, io tremo per la paura di rivivere il Calvario. Mi sento vigliacco, ritardo il momento, ma infine obbedisco alla chiamata, la Verità si compie comunque e va avanti. Lei è al di sopra di tutto.

Confesso a voi che siete miei Fratelli questa mia debolezza perché confessare la mancanza e poi il coraggio nell’affrontare la Croce significa vincere la vigliaccheria e la paura. La confessione di debolezza è in realtà una confessione d’amore!

La Verità va servita. Non è la Verità che ci deve servire.

Chi conosce la Legge di Dio, chi ha avuto la possibilità di vivere tutto con intensità e totalizzante afflato, vivendo una vita al servizio del Cristo che si è mostrato ai suoi occhi, ad un certo punto comprende che, a prescindere da se stesso, la Verità si compie. Il patto che si stringe con Dio è il contrario del patto che l’uomo fa con il diavolo. La pena di chi rompe l’accordo con Dio è l’autodistruzione: non è Dio che mi punirebbe, sarei io stesso a farlo; io che conosco la Verità e le Leggi del Padre, rompendo l’accordo mi distruggerei. Per questa ragione io rispetto il patto con Dio anche se in questo periodo della mia vita vivo il Getsemani.

Quello che vi dico deve anche spronarvi a comprendere come Dio è anche infinita misericordia e mi perdona se non rispondo subito alla chiamata perché conosce la disponibilità con cui Lo servo. Molte volte mi sono chiesto perché il Padre perdonasse questa mia debolezza e gliel’ho chiesto. Lui mi ha risposto: ‘Io mi fido di te più di quanto tu ti fidi di te stesso. Sono stato uomo. Nessuno dei Geni Arcangeli Celesti è stato uomo come me, io so cosa significa ciò che tu chiami vergogna, ciò che tu chiami paura, ciò che tu chiami disobbedienza. Il Padre si è fidato di me e così ho vinto il maligno che mi tentava. Così io mi fido di te e so che vincerai vergogne e paure, perché so che la ragione della tua vita è la Verità’.

Sono venuto in questo mondo per servire la Fratellanza, l’Amore, la Giustizia e la Pace, e sono qui tra voi perché ci sono dei Giusti che Dio ha mandato sulla Terra e che abbiamo il dovere di difendere. Considerate la mia sincerità e il mio confessarvi con voi. Se faccio questo insieme ai miei Fratelli è perché so che non tradirò mai la Verità e così facendo so che la Verità mi verrà a cercare sempre perché io possa testimoniarla insieme a voi, sempre al vostro fianco, con tutto il mio amore, per sempre. Io sono venuto qui a testimoniare la Verità. Sulla Terra ci sono dei Giusti che incarnano la Verità e che noi dobbiamo difendere.

Aggrappatevi alla mano che il cielo vi ha teso. Abbiamo incontrato una roccia a cui aggrapparci per non ripiombare nel vortice della marea del mondo. La scienza dello spirito che ci è stata data spiega ogni àmbito e ogni aspetto della nostra vita. Io vi chiedo di aggrapparvi al messaggio di Cristo perché possiate dare un indirizzo di Verità e Vita al vostro spirito.

Coloro che ho visto, questi Esseri di Luce che provengono dal Cosmo, gli Arcangeli Solari, la Divina Madre e suo Figlio, mi hanno dato l’insegnamento più grande che è quello di servire la Verità. I Geni Solari comandano la Legione di Cristo nel mondo. Da 20 anni a questa parte mi hanno detto come si riconosce un contatto del cielo. Se una persona è in contatto con Dio, questa persona opera nella società e si attiva per difendere la Verità e la Giustizia. Oggi nel 2020 tutti i gruppi spirituali del mondo sono chiamati a difendere la Giustizia e a svolgere attività sociali per proteggere la Terra, le cause degli indifesi e dei Giusti. Se non si fa questo, significa che si pensa di seguire un cammino spirituale ma in verità ci si illude. Dobbiamo scegliere di servire una causa giusta e in questo modo staremo veramente operando spiritualmente.

I messaggi degli Extraterrestri parlano di insegnamenti spirituali. Se voi studiate questi messaggi, li leggete e poi li mettete nel cassetto, avrete perso il vostro tempo. Se leggete il Vangelo e poi non scendete nelle piazze per difendere la Giustizia, significa che non avete compreso nulla dell’insegnamento di Cristo. Noi siamo chiamati ad essere lo scudo dei Giusti e difenderli anche a costo della nostra stessa vita. Cristo ci ha dato un grandissimo insegnamento: Lui ha sfidato i poteri criminali più potenti della sua epoca e prima di Lui lo ha fatto Giovanni Battista. Oggi questi spiriti ci invitano e ci spronano ancora una volta a fare lo stesso: sfidare il potere mortale perché abbiamo realizzato la consapevolezza di essere immortali. Dobbiamo avere il coraggio di andare oltre l’ipocrisia delle correnti spirituali che non sono pronte a dare la vita per la Verità. La strada di Cristo è nella pratica, e noi dobbiamo lottare per il Cristo. Tutte le altre strade sono un’illusione.

Gioite per aver avuto la possibilità di conoscere Cristo e il suo messaggio prima del suo Ritorno, e per poterlo servire. Attraverso di Lui abbiamo potuto conoscere Dio che è il Padre.
È ora che comprendiate questo: Dio è un titolo, Cristo invece è un fatto. Egli è esistito, ha parlato al cuore degli uomini, ha portato la Sua Legge, ci ha indicato la Via e ci ha mostrato la strada della Liberazione.

Il nostro cervello è un grande mago, un illustre prestigiatore. Ci ama più di quanto noi possiamo amare noi stesso e vuole il meglio per consentirci la sopravvivenza del corpo. Nel cervello e nel cuore si annida la tentazione. Satana ci affascina con la sua tentazione nel cervello, Lucifero invece si annida e ci illude nel cuore.

Un esempio della tentazione mentale legata al nostro cervello è la paura di perdere noi stessi, gli affetti, gli amici, i soldi, il lavoro, la casa o addirittura la nostra stessa vita. La tentazione spirituale invece è quella che ci induce a credere in valori spirituali falsi. Ad esempio quando si va a messa, si prende la Comunione e poi, usciti dalla chiesa, ci si conforma alla solita vita che il sistema ci propina, si torna a casa e si fa la vita conformista di sempre… molti addirittura sono violenti con la propria moglie nonostante professino il dogma assoluto della famiglia, esaltata a baluardo di salvezza del sistema, illudendosi che basterà confessarsi per ottenere il perdono, per annullare il peccato.

Cristo non ci ha insegnato ad essere ipocriti. Lui ci ha insegnato ad esaltare l’amore per il prossimo. Lui ci ha detto di cercare prima di tutto la Giustizia di Dio e il suo regno. La tentazione dello spirito è farci credere che stiamo seguendo un percorso spirituale di evoluzione, e invece la realtà è che si rimane chiusi in se stessi e non si partecipa nella società per schierarsi contro i mali del mondo; si rimane a parlare di ufo ma non si fa nulla per il mondo che soffre.

È ora che voi comprendiate un concetto fondamentale: la mia esortazione a difendere la Vita e la Giustizia ha lo scopo di proteggervi dagli attacchi futuri della Natura che si sta ribellando ai suoi figli perversi. Io sto venendo a cercarvi uno ad uno nelle Arche per spronarvi a schierarvi per Cristo e per i Cristi, ossia i Giusti che vivono e camminano in mezzo a noi. Oggi il Padre ci chiama a passare dalla preghiera all’azione. Lui desidera che noi agiamo per capire chi deve eleggere e chi deve respingere. Chi non sarà in armonia con i valori della Natura e del Padre sarà attaccato dalle impetuose forze della Natura. Questa è la nuova fase dell’opera che viviamo. Non dovete avere timore ma abbracciare il messaggio di Cristo.

Contro le forze anticristiche noi dobbiamo emulare il morso della tarantola. Noi dobbiamo mordere i figli dell’anticristo con il veleno di Dio”.

Viene il tempo di passare dalla divulgazione alla testimonianza.

Viene il tempo in cui siamo chiamati a realizzare ancora di più le nobili e altissime Verità che da anni ci vengono trasmesse direttamente dagli Esseri Solari che con la loro saggezza e il loro amore hanno salvato la nostra vita facendoci partecipi delle loro realizzazioni sapienziali.

Viene il momento in cui le nostre paure devono essere abbondonate e il nuovo seme della vita deve manifestarsi al mondo per consentirci di divenire fiori e piante che germogliano e riproducono il seme della conoscenza spargendolo nel mondo. Viene il tempo di impollinare i giardini del reale che viviamo, con questo prezioso seme di conoscenza e testimonianza diffondendo così il profumo dell’Eternità che abbiamo sentito e il sacro frutto della Verità che è il pane di cui ci stiamo nutrendo per intercessione e grazia della vera vita. Questo è il momento in cui la Luce del mondo squarcia le tenebre e penetra nel tessuto anìmico collettivo.

Consapevoli della forza che muove tutti i processi di cui siamo spettatori e protagonisti, chiediamo al Padre di mantenere vivido in noi il coraggio dell’amore, il coraggio di perseguire la vita e difenderla, il coraggio di sostenere la Giustizia in ogni sua forma, di abbandonare la tiepidezza per comprendere finalmente la natura del Verbo che ci parla e ci invita ad agire.
Così la danza dell’amato Padre Sole che abbiamo ammirato diverrà la nostra, e come tanti Soli danzeremo nel Divenire eterno, per ritornare alla nostra mèta con la saggezza e le realizzazioni che il nostro spirito ha compiuto.

La gioia del nostro spirito è la presenza tra noi del Sole che illumina il cammino. E se guardiamo bene all’orizzonte mentre ci affacciamo come bimbi impauriti e curiosi nella terrazza dell’Infinito, sapremo cogliere la nuova alba che sorge. L’alba del Figlio che ritorna in mezzo a noi e che non ci ha mai lasciati orfani. L’alba dello specchio più sublime della Legge che è venuto in mezzo a noi e che ci ha chiamati uno ad uno per realizzare un po’ di quell’amore che Lui ci ha lasciato.

Viene il tempo che abbiamo desiderato. Anzi il tempo è già questo. Il sentore di eternità possiamo farlo divenire già da ora il profumo che ogni giorno indossiamo per affrontare la vita.
Che il servizio alla Verità sia il nostro unico fine e la bellezza della realizzazione del Vero sia ciò che ci muove ad ogni alba e tramonto mentre procediamo nel mondo dipingendo il nuovo giorno che sta per sorgere.

Con amore, ringraziando Giorgio per la possibilità che ci ha dato di ascoltare queste perle di saggezza.

Francesca
Gubbio 25.6.20

Messaggi allegati:

– 9-06-20 Gli extraterrestri sulla Terra
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8545-gli-extraterrestri-sulla-terra.html

– 3-06-20 La danza del Sole sull’Oceano Atlantico
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2020/8541-la-danza-del-sole-sull-oceano-atlantico.html

– 23-06-20 Discorsi del soffio luminoso
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8555-discorsi-del-soffio-luminoso.html

– 18-05-20 I giovani iniziati
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8497-i-giovani-iniziati.html

– 8-05-20 Noi siamo in mezzo a voi
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8485-noi-siamo-in-mezzo-a-voi.html

– 30-04-20 Gli specchi meravigliosi degli Esseri di Luce
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8474-gli-specchi-meravigliosi-degli-esseri-di-luce.html

– 17-04-20 A colloquio con gli Esseri del Cosmo
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8448-a-colloquio-con-gli-esseri-del-cosmo.html

– 19-12-19 Discorsi del soffio luminoso
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2019/8281-discorsi-del-soffio-luminoso.html

– 3-12-19 I giovani di Poimandres
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2019/8265-i-giovani-di-poimandres.html

– 21-02-20 L’eterno Verbo e la parola visibile
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8367-l-eterno-susurra-all-uomo.html

– 20-11-19 Crescono i giovani iniziati del Cielo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2019/8250-crescono-i-giovani-iniziati-del-cielo.html

– 27-07-19 Gli iniziati di Adoniesis
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2018/7700-gli-iniziati-di-adoniesis.html

– 18-09-19 Le gioie e i doni della legge di Dio
https://www.giorgiobongiovanni.it/cronache/cronache-dalle-arche/8175-le-gioie-e-i-doni-della-legge-di-dio.html

– 2-07-19 La Verità, l’eterna Verità
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2019/8086-la-verita-l-eterna-verita.html
18-02-19 GNA: 7.465.006
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2019/7921-gna-7-465-006-1.html

– 27-06-18 Siate ad immagine e somiglianza del Sole
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2018/7675-siate-ad-immagine-e-somiglianza-del-sole.html

– 27-02-18 L’amore che muove il Sole e le altre stelle
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2018/7520-l-amor-che-muove-il-mondo-e-le-altre-stelle.html

– 3-01-18 Anno Domini 2018: Nessun luogo è lontano
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2018/7467-anno-domini-2018-nessun-luogo-e-lontano.html

– 8-09-17 Lady Oscar
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2017/7255-lady-oscar.html

– Agosto 2017 Io sono
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2017/7264-io-sono.html

– 25-11-17 Di mano in mano
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2017/7431-di-mano-in-mano.html

– 24-10-17 La divina anima collettiva
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2017/7405-la-divina-anima-collettiva.html

– 20-09-17 Testimoni della verità
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2017/7330-testimoni-della-verita.html

– 22-08-17 Ma siamo solo servi dei servi di Dio
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2017/7251-ma-siamo-solo-servi-dei-servi-di-dio.html

– 14-01-17 Cristo è lo Spirito Santo
https://www.giorgiobongiovanni.it/arche-2017/7082-cristo-e-lo-spirito-santo.html

Link all’originale: https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8559-il-vero-valore-del-messaggio-degli-esseri-solari.html

Condividi questa pagina